Google meet è una piattaforma di Google ideale per lo smart working e per la didattica a distanza in quanto consente di effettuare videochiamate e videoconferenze in sicurezza e con facilità.

Per poter usufruire dell’applicazione occorre un account Google e un abbonamento ad un piano G Suite; tuttavia, causa emergenza Coronavirus, tutte le funzioni premium sono gratuite fino al 30 settembre 2020 per creare riunioni con un massimo di 100 persone.

Google Meet è disponibile sia dal browser web che dai vari dispositivi mobili scaricandola da Appstore o Playstore.

Per avviare una riunione basterà:
– Attraverso Google Calendar selezionando la voce Crea evento in un determinato giorno e orario, dare un nome all’evento, cliccare sulla voce “Aggiungi Videoconferenza di Google Meet” aggiungi invitati inserendo nomi o indirizzi email; Salva e poi Invia per inviare ai partecipanti una email con tutte le informazioni relative alla riunione.
– Aprire una finestra del browser, collegarsi il sito meet.google.com e avviare la videoconferenza cliccando sul pulsante “Avvia riunione”, successivamente “Partecipa” e aggiungere le persone selezionando “Aggiungi persone”.
– Attraverso Gmail, nella barra laterale sotto la voce Meet cliccare sulla voce “Avvia riunione”, successivamente “Partecipa” e aggiungere le persone selezionando “Aggiungi persone”.

Per partecipare ad una riunione:
– Da Google Calendar fare click sull’evento e poi Partecipa con Google Meet
– Aprire una finestra del browser, collegarsi il sito meet.google.com e inserire il codice riunione.

Se non si ha un Account Google, l’organizzatore della riunione o un membro dell’organizzazione deve concedere l’accesso.